Aristotelismo rinascimentale

A differenza del Platonismo che fiorì al di fuori delle scuole, l'Aristotelismo si sviluppò all'interno degli ambienti accademici e trovò il suo centro propulsore principale nella città di Padova.  L'aristotelismo

Verso il Medioevo

Porfirio è nativo di Tiro e studia dapprima sotto Origene e poi successivamente entra nella scuola neoplatonica di Plotino dove nel 270 succede ufficialmente al suo maestro alla guida della

Plotino e il Neoplatonismo

Il Neoplatonismo riveste un'importanza cruciale nella storia del pensiero occidentale. Quando il neoplatonismo fiorisce, la filosofia classicamente intesa è ormai sul viale del tramonto considerando anche il fatto che da

Seneca e lo stoicismo romano

Seneca è un cittadino romano di origine spagnola che dal punto di vista della formazione filosofica si accostò prima al neopitagorismo, studiando sotto il rigido maestro Sozione e convertendosi poi

Filosofia romana

La diffusione della filosofia a Roma abbraccia un preciso arco temporale compreso tra il II e il I secolo a.C. Dopo la vittoria dei Romani a Pidna, nel 168 a.C,

Filosofia in età ellenistica

Alessandro Magno era riuscito a conquistare tra il 334 e il 327 a.C. tutti i territori appartenenti all’impero persiano ma con la sua morte prematura nel 323 a.C, poco più

Pico della Mirandola

Pico della Mirandola nasce a Mirandola in Emilia Romagna nel 1463, si iscrive a soli 14 anni di età alla facoltà di giurisprudenza dell’Università di Bologna e apprende rapidamente tutto

Aristotele: Retorica e Poetica

Le scienze poietiche (da pòiesis che significa produzione materiale, sostantivo del verbo poieo che vuol dire produrre materialmente), comprendono il complesso delle attività finalizzate alla produzione di artefatti o in

Aristotele: Politica

Se per Platone la politica era lo scopo più importante della filosofia quasi la sublimazione dell'attività del filosofo, per Aristotele, al contrario, la politica è solo una delle tante scienze

Aristotele: Etica

L’opera etica di Aristotele è così suddivisa: Etica Nicomachea (dieci libri) Etica Eudemia (sei libri) Grande etica (due libri) L’Etica Nicomachea è sicuramente la più nota opera aristotelica da cui

Aristotele e il problema della conoscenza

Lo studio dell'anima da parte di Aristotele, esplicitato nel trattato De Anima, può essere considerato come il tentativo di continuare ed estendere discorso intrapreso nella Metafisicaper completare soprattutto integrare la

Aristotele: Fisica e Cosmologia

Aristotele chiama Fisica l’indagine e il relativo studio della natura definito physis in continuità con la tradizione presocratica che prima di lui aveva a lungo indagato sul mondo naturale, considerando